«Stop monnezza» Lo dice Ugo il druido

LA MASCOTTE CREATA DA MAKKOX PER COOP
Articolo interessante 
La campagna Coop per ridurre l’uso della plastica sbarca anche su Web e social grazie ai personaggi ideati dal noto fumettista italiano

 

Dell’impegno Coop per ridurre l’utilizzo della plastica nelle proprie attività e negli imballaggi dei prodotti a marchio abbiamo già scritto ampiamente sull’ultimo numero della nostra rivista. Per chi se lo fosse perso si tratta di una serie di azioni che consentiranno da qui al 2025 un risparmio di 6.400 tonnellate annue di plastica, con interventi alcuni dei quali sono già operativi.

Dunque un grande progetto con cui Coop, su base volontaria, anticipa gli obiettivi che l’Unione europea ha fissato per combattere l’inquinamento, specie dei nostri mari. Per rafforzare questo progetto, che per funzionare ha bisogno anche della consapevolezza e dei comportamenti dei soci e dei consumatori, Coop ha deciso di avviare anche un progetto di comunicazione affidato all’estro e alla creatività di Makkox (al secolo Marco Damborsio), uno dei più brillanti disegnatori e fumettisti italiani (che molti conosceranno per la sua presenza tv, prima nella trasmissione “Gazebo”, e ora “Propaganda” su LA7).

Dalla penna di Makkox sono così nati due personaggi che rappresentano i due estremi nell’approccio al rapporto con l’ambiente. Da un lato c’è il simpatico “Ugo il gufo Druido”, la mascotte che ci sollecita tutti a seguire pratiche virtuose, ricordan-doci nel suo linguaggio pungente e diretto, che “Lo spreco porta sfiga”, e che “Tutta ‘sta monnezza è bad karma bro!”.
Dove “Bro” sta per fratello (forma contratta del “Brother” inglese), come si dice ora tra i ragazzi, mentre il “bad karma” è il destino cattivo che ci aspetta se non cambiamo le nostre abitudini sui rifiuti e il loro riciclo. Contraltare di “Ugo il gufo Druido” sarà “Sergio, il gabbiano lercio”, che invece i rifiuti li adora, ci sguazza dentro con piacere e non vede proprio perché le cose dovrebbero cambiare.

Le avventure di Druido e Sergio viaggeranno sul web e sui social attraverso disegni e ministorie che Makkox sfornerà, ovviamente nella speranza che oltre alla popolarità di Druido, ai like ed ai click, crescano anche i comportamenti concreti di chi ridurrà il consumo di plastica e comunque ne favorirà la corretta raccolta e il riciclaggio. «Questo lavoro che stiamo sviluppando con il brillante contributo di Makkox – spiega Francesco Cecere, direttore marketing e comunicazione di Cooop Italia – è un modo per accompagnare e rafforzare l’impegno che Coop ha messo in campo a tutela dell’ambiente, impegnandosi a risparmiare migliaia di tonnellate di plastica.

l peso del web e dei social è oggi tale che riteniamo sia fondamentale veicolare questi progetti e contenuti anche su piattaforme web, in modo non serioso, ma vivace ed efficace. Per questo Ugo il gufo Druido e il suo antagonsita Sergio ci accompagneranno nei prossimi mesi con le loro vicende che potranno essere seguite attraverso il sito www.e-coop.it, sui canali social e Twitter di Coop, sperando che il leitmotiv del “Good karma” diventi davvero un riferimento che può diffondersi.

Perché ridurre il consumo di plastica, tutelare i nostri mari, combattere gli sprechi è un problema che riguarda il futuro di tutti.

E come Coop siamo più che mai impegnati a fare in modo che sia davvero così. Anche scherzandoci su».

Il primo episodio Makkox e Coop insieme per l'ambiente