Vicinanza e solidarietà per l’attentato subito da Bouyagui Konate

28 Giugno 2018
Articolo interessante 
le parole del nostro presidente Marco Lami

Bouyagui Konate è uno dei cinque fondatori della startup Tobilì  (*)  avviata grazie al sostegno della nostra cooperativa.  Qualche giorno fa mentre rientrava a casa dopo il lavoro da una macchina gli hanno sparato con un fucile a pallini, colpendolo all’addome e a un braccio.  

 

 

A Tobilì ed a Bouyagui Konate.

Desidero esprimervi, a nome personale e della Cooperativa che rappresento,  la mia più sincera vicinanza e solidarietà  per l’attentato subito da Konate nei giorni scorsi.

Noi siamo orgogliosi del percorso fatto insieme e siamo convinti che esperienze come la vostra, che abbinano impegno, capacità e idealità, dovrebbero essere vanto di una comunità civile ed evoluta.

Purtroppo i tempi che viviamo sono difficili e preoccupanti, ma vi invitiamo ad andare avanti, certi che prima o poi la ragione prevarrà.

Marco Lami

 

(*) Tobilì è nata nel 2015, grazie al sostegno del bando Coopstartup Unicoop Tirreno, lanciato dal progetto di Coopfond in occasione dell’anniversario della fondazione della coop di consumo. La cooperativa si occupa di catering etnico.
A darle vita cinque soci: tre giovani richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale provenienti da Turchia, Mali ed Armenia; un professionista italiano esperto di gestione di attività di ristorazione; un’esperta di progettazione sociale. Tobilì propone la cucina etnica gestendo un laboratorio di preparazione di cibi etnici nel centro storico di Napoli, servizi di catering etnico, l’organizzazione di corsi di cucina per la preparazione di piatti tipici armeni, curdi/turchi, maliani e somali, lo svolgimento di iniziative di promozione del dialogo interculturale . Per saperne di più: http://www.coopstartup.it/startup/tobili/ 

Bouyagui Konate è stato anche ospite della  trasmissione di Sky “Masterchef” .

  • Marco Lami
  • coopstartup
  • Tobilì
  • integrazione
  • solidarietà